LIBERTA’ PER GIANMARCO! LIBERTA’ PER TUTTI!

Il grave atto repressivo perpetrato dalla Procura di Cremona questa mattina, dimostra ancora una volta la natura puramente liberticida degli organi statuali.
La scure della repressione ha colpito sette compagni che avevano partecipato legittimamente a una manifestazione antifascista, per reagire al gravissimo atto squadristico consumatosi alcuni giorni prima ai danni di alcuni militanti del CSA Dordoni di Cremona. Durante quella spedizione punitiva, uno dei compagni aggrediti ha rischiato la vita, rimanendo in coma farmacologico per giorni.
I capi d’accusa emessi dalla Procura cremonese sono pesantissimi: devastazione e saccheggio e concorso esterno. Uno dei sette compagni arrestati è Gianmarco, militante del Collettivo Universitario Autonomo di Palermo, attivo da anni nelle lotte sociali della nostra città.
Come compagne e compagni di Libert’Aria e del Gruppo anarchico “Alfonso Failla”, manifestiamo la nostra piena solidarietà a tutti i militanti colpiti dalla repressione, con un pensiero particolare a Gianmarco, di cui pretendiamo l’immediata e incondizionata scarcerazione.
GIANMARCO LIBERO! LIBERI TUTTI!

Libert’Aria – spazio di cultura
Gruppo anarchico “Alfonso Failla” – FAI Palermo

This entry was posted in Antifascismo, Lotte sociali. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *